Forum Bambini e Mass Media


bambini e mass media

comunicato

Commento (0) Visualizzazioni: 671

Forum “Bambini e mass media”

LA LETTERA DI BARI

 
Sede del forum Fondazione Giovanni Paolo II - Bari


LETTERA APERTA
agli operatori della comunicazione, agli educatori, alle imprese, alle istituzioni governative, territoriali, economiche, scolastiche, culturali e sociali.

Abbiamo dato vita al Forum “Bambini e mass media”, perché abbiamo un sogno da condividere con chi vuole che i mezzi della comunicazione sociale preferiscano sempre la realtà al racconto irreale, che rischia di imporre l’omologazione di una logica mercantile al senso dell’umano.

Abbiamo il sogno di una comunicazione che abbia coscienza di informare le persone prima che conquistare i consumatori. Abbiamo il sogno di una informazione che sappia dialogare invece che ammaliare e convincere.

Abbiamo il sogno di una comunicazione che usi la manipolazione solo come forma di un contenuto autentico e libero.

Abbiamo il sogno di una comunicazione che illumini il mondo con la bellezza delle parole, consapevole di formare menti e coscienze. Abbiamo il sogno di una comunicazione che si preoccupi della buona educazione sempre.

Abbiamo il sogno di una comunicazione sociale fondata sul rispetto, che sappia rivolgersi a chi ascolta, legge, osserva con l’attenzione che si deve ad ogni persona, e che si ricordi sempre che parlare alla massa significa parlare in realtà ad uno ad uno.

Abbiamo il sogno di una comunicazione sociale che sappia fondarsi sulla fiducia tra le persone e rivolgersi alla intelligenza di ognuno contemporaneamente ai sensi e all’emotività. Una comunicazione che sia immagine e parola di verità e, quindi, riflessione critica e considerazione.

Abbiamo il sogno di una comunicazione sociale che non urli, che ci alieni dalla fretta e dalla improvvisazione, che sappia cercare e trovare le parole giuste per raccontare anche l’orrendo e l’irraccontabile.

Abbiamo il sogno di una comunicazione sociale che guardi al futuro con speranza, prestando attenzione all’umano.

Abbiamo il sogno che di questi temi si parli più spesso non solo tra gli addetti ai lavori, né tantomeno per dettare regole, il più delle volte disattese.

Abbiamo bisogno che nel tam tam mediatico e crossmediale i bambini e gli adolescenti siano la stella polare del linguaggio che si usa, perché sono fruitori-protagonisti come gli altri (se non più degli altri) e hanno diritto a conoscere, capire, interpretare, essere educati e formati ad essere cittadini del mondo, giusti e veri.

Commento (0) Visualizzazioni: 676

PRIMA ASSEMBLEA NAZIONALE – BARI 29 OTTOBRE 2015

La Lettera di Bari: ascoltare e comunicare per costruire bellezza

 

Soggetti promotori: UCSI Puglia, Corecom Puglia, Garante per i Minori della Regione Puglia,

Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia- Ordine dei Giornalisti di Puglia

Soggetto attuatore: Circolo delle Comunicazioni Sociali “Vito Maurogiovanni”

Sede:                         Auditorium Fondazione Giovanni Paolo II, Bari

Ore 9.00                    Raduno dei partecipanti in Piazza A. Moro e trasferimento in pullman alla  sede del Forum

PROGRAMMA

Ore 9.30                     Apertura dei lavori

                                    Enzo Quarto, portavoce del Forum Bambini e Mass Media.

                                   Saluti istituzionali

Mario Loizzo – Presidente del Consiglio Regionale della Puglia

Antonio Decaro – Sindaco di Bari

Michele Emiliano – Presidente della Regione Puglia

Valentino Losito – Presidente Ordine dei Giornalisti di Puglia

Ore 10.30                  Introduzione

Felice Blasi, Presidente Corecom di Puglia

Relazioni

Anna Oliverio Ferraris, Docente di Psicologia dello sviluppo, Università La Sapienza, Roma: I bambini soggetto e non oggetto della comunicazione mass mediale

Francesco Bellino, Docente di Etica della comunicazione Università di Bari:La comunicazione tra verità e merce

Pier Cesare Rivoltella, Docente di Tecnologie dell'istruzione e dell'apprendimento,Università. Cattolica di Milano: Educare al bello. La bellezza della comunicazione può cambiare il mondo

Andrea Melodia, Presidente Nazionale UCSI, Osservatorio Nazionale della Mediaetica: Dalle tante regole della comunicazione ad un solo codice condiviso

Paola Romano, Assessore alle Politiche giovanili, educative, università e ricerca, Comune di Bari: La politica e l’educazione alla buona comunicazione

Ore 13.30                  Sospensione dei lavori

Ore 15.00                  Comunicazioni

Annalisa Caputo – Docente di Linguaggi della Filosofia - Univ. Di Bari: Pensare insieme in maniera inattuale (le parole della comunicazione)

Mariaelena Fazio, psicologa: Indagine Famiglia, bambini e mass media, un rapporto da chiarire

Maria Letizia Laselva, Dirigente Compartimento Polizia Postale Puglia: L’uso distorto delle nuove tecnologie nella comunicazione

                                                                                                                           

Ore 15.45                  Dibattito libero

Ore 17.00                  Rosy Paparella, Garante dei Minori per la Regione Puglia: Il futuro del   Forum.

Ore 17.30                  Chiusura del Forum

Trasferimento dei partecipanti in pullman dalla sede del Forum in piazza A. Moro. (Stazione centrale)

Commento (0) Visualizzazioni: 847

EX ALLIEVI SSP BARI

fpaolinaPer i 100 anni della Società San Paolo (1914-2014), gli ex-allievi della casa di Bari hanno espresso il desiderio di incontrarsi guardando al futuro più che al passato della loro esperienza paolina.

Leggi tutto...

 

FORUM BAMBINI E MASS MEDIA

BAMBINI E MASS MEDIALa Società San Paolo di Bari ospita nel suo sito web una sezione dedicata agli eventi del Forum Bambini e Mass Media. "Educare ai mass media per educare i mass media."

Leggi tutto...

ORATORIO SAN PAOLO SPORTING

logosporting

Lunedì 14 ottobre 2013 è stata avviata la scuola di mini calcio riservato ai ragazzi dai 4 ai 14 anni, presso la sede sportiva San Paolo Sporting, in Strada Vassallo 35 – Bari. Sport, ma non solo. L'Oratorio San Paolo Sporting è a servizio dei ragazzi e delle famiglie del territorio.


Leggi tutto... 

Go to top